C.R.A.M.C. Liguria

REGOLAMENTO DEL COORDINAMENTO REGIONALE DELLE ASSOCIAZIONI DEI MALATI CRONICI E RARI LIGURIA

Sulla scorta dell’esperienza realizzata da Cittadinanzattiva a livello nazionale, si è costituito, nell’ambito di Cittadinanzattiva Liguria, il Coordinamento Regionale delle Associazioni dei Malati Cronici e Rari (di seguito denominato CRAMC).

ART. 1 – Finalità

Il CRAMC persegue l’obiettivo primario di riunire e rappresentare le associazioni aderenti che operano per tutelare i diritti delle persone affette da malattie croniche e rare al fine di dare ulteriore forza al loro operato.

ART. 2 – Obiettivi.

Il CRAMC si configura come luogo aperto alle Associazioni di malati cronici e rari per agevolare l’interazione tra tutti gli attori coinvolti, favorendo la formazione degli aderenti e dei cittadini.

Il CRAMC è finalizzato a realizzare innanzitutto la cittadinanza attiva, secondo il principio di sussidiarietà, intesa come costruzione di un sistema di condivisione e di partecipazione in cui tutti gli aderenti sono chiamati a co-definire e co-valutare le azioni di tutela dei diritti delle persone affette da malattie croniche e rare da intraprendere e realizzare.

Il CRAMC si propone di concordare ed elaborare insieme a tutte le associazioni aderenti programmi e azioni comuni per favorire l’adeguamento dei servizi sanitari, socio-sanitari, sociali e pubblici in generale alle esigenze dei cittadini malati cronici e rari, attraverso l’interlocuzione continua con le istituzioni.

Il CRAMC si prefigge di partecipare con propri delegati ai tavoli decisionali, alle commissioni, alle consulte e quant’altro istituite dalle pubbliche amministrazioni e che prevedono la partecipazione dei cittadini, al fine di poter svolgere un qualificato ruolo consultivo nell’adozione di piani e programmi.

Il CRAMC promuove e favorisce l’informazione ai cittadini sulla dislocazione dei servizi, sulla legislazione in vigore, sulle politiche di tutela.

ART. 3 – Componenti

Il CRAMC è composto da tutte le Associazioni di malati cronici e rari che decidono di aderire e che, approvato il presente Regolamento, inoltrano richiesta di adesione, impegnandosi alla nomina di un delegato titolare ed un sostituto con poteri decisionali.

ART. 4 – Iscrizione

Le Associazioni che vogliono aderire al CRAMC possono farlo in qualsiasi momento avanzando regolare richiesta da inviare sulla posta elettronica di Cittadinanzattiva Liguria o in occasione di riunione del Coordinamento.

Il Coordinamento del CRAMCR provvede a valutare la richiesta entro la prima riunione utile.

L’Associazione richiedente risulta iscritta al CRAMC a tutti gli effetti nel momento in cui presenta la richiesta di adesione, salvo valutazione negativa.

L’adesione al CRAMC decade dopo la terza assenza consecutiva.

ART. 5 – Funzionamento

Il Coordinatore regionale del CRAMC è il rappresentante di Cittadinanzattiva cui è affidato il compito di coordinare i lavori, coadiuvato da due referenti delle Associazioni aderenti, individuati dalle Associazioni aderenti tra quelli che si rendono disponibili.

Organo consultivo e decisionale è l’Assemblea Plenaria convocata a mezzo e-mail dal Coordinatore del CRAMC con cadenza bimestrale o quando se ne ravvisa la necessità; lo stesso Coordinatore del CRAMC predispone l’Ordine del Giorno in base alle richieste pervenute, cura l’organizzazione dell’Assemblea Plenaria, avvalendosi della collaborazione dei referenti delle Associazioni aderenti, provvede a redigere ogni fine di anno solare un resoconto dell’attività svolta nonché  un programma di obiettivi da perseguire per l’anno successivo, da condividere con le Associazioni aderenti.

Le decisioni assunte dall’Assemblea Plenaria sono valide se approvate dalla maggioranza delle Associazioni presenti.

L’Assemblea Plenaria nomina il Segretario verbalizzante di volta in volta.

Luogo privilegiato di visibilità è il sito regionale di Cittadinanzattiva Liguria dove i verbali delle riunioni dell’Assemblea Plenaria verranno pubblicati.

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi.
Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori Informazioni

Che cosa sono i cookie?

Un cookie è un piccolo file di lettere e numeri che può essere memorizzato sul tuo browser o sul disco fisso del tuo computer quando visiti il nostro sito web. I cookie contengono informazioni sulle tue visite al suddetto sito web.

Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (prima parte), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (terze parti). Esempi notevoli sono la presenza di “embed” video o “social plugin” da servizi di social network. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da terze parti è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento.

Chiudi