Liste d’attesa: cosa sapere e come agire.

By admin02, 22 Gennaio 2017

Per quanto riguarda le liste d’attesa, esiste un piano di governo emanato a novembre 2010, che stabilisce i tempi massimi di erogazione per alcune prestazioni.
In totale, la norma prevede tempi massimi per 58 prestazioni tra visite specialistiche, esami diagnostici e interventi chirurgici.
Approfondisci il piano di governo: http://www.cittadinanzattiva.it/…/2897-nuovo-piano-nazional…
Per la diagnostica e la specialistica i tempi massimi devono essere rispettati nel caso di prime visite o primi esami diagnostici, non sono previsti tempi massimi per le visite successive alla prima e quindi per i controlli.
Nello specifico per le visite specialistiche, inserite nell’elenco del Piano, i tempi massimi sono 30 giorni dalla richiesta, per gli esami diagnostici 60 giorni.
Il piano, inoltre, prevede la possibilità per il medico prescrittore, di indicare sulla ricetta un codice di priorità diverso, al fine di consentire l’esecuzione di un esame o di una visita in tempi più celeri. Esiste il codice U (urgente) che permette di erogare la prestazione entro 72 ore, il codice B (breve) che permette di erogare la prestazione entro 10 giorni, il codice D (differibile) che prevede 30 giorni per la specialistica e 60 per la diagnostica ed infine il codice P che sta per programmabile.
È bene sottolineare che il rispetto dei tempi relativi ai codici di priorità, deve essere garantito nell’ambito del distretto sanitario d’appartenenza.
Nel caso in cui i tempi non fossero rispettati il cittadino ha diritto comunque ad ottenere la prestazione nei tempi previsti ed è indicato dalla norma che possa ottenere la prestazione anche in intramoenia senza oneri aggiuntivi oltre al ticket, laddove dovuto. Per quanto riguarda gli interventi chirurgici esclusi dal piano di governo delle liste d’attesa se il cittadino è in lista d’attesa da molto tempo ha diritto di accedere alle informazioni relative alla posizione occupata nella lista d’attesa procedendo con una richiesta formale alla direzione sanitaria ai sensi della legge sulla trasparenza Legge 241/90.

What do you think?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fornire alcuni servizi.
Continuando la navigazione ne consentirai l'utilizzo. Maggiori Informazioni

Che cosa sono i cookie?

Un cookie è un piccolo file di lettere e numeri che può essere memorizzato sul tuo browser o sul disco fisso del tuo computer quando visiti il nostro sito web. I cookie contengono informazioni sulle tue visite al suddetto sito web.

Cookie di terze parti

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato (prima parte), sia da siti gestiti da altre organizzazioni (terze parti). Esempi notevoli sono la presenza di “embed” video o “social plugin” da servizi di social network. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L’utilizzo più comune è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network.

La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da terze parti è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento.

Chiudi